Tonico viso: a cosa serve e quando usarlo

Tonico viso: a cosa serve e quando usarlo

Da formulatrice e skin specialist considero il tonico viso uno dei prodotti che non deve MAI mancare in una skincare routine di successo.

È una semplice soluzione su base acquosa o idroalcolica a cui, in base all’attività che deve svolgere, sono aggiunti ingredienti purificanti, idratanti o lenitivi.

I benefici che si ottengono dall’utilizzo costante del tonico sono molteplici. In un passaggio quasi obbligato possiamo dire addio giorno dopo giorno a sebo in eccesso pelle impura e agli enormi pori dilatati.

Oggi si prediligono nella formulazione tonici senza alcool e in forma spray, più facili da utilizzare.

Con la sua consistenza liquida ed una formula più o meno acida che varia in base alla tipologia della pelle, il tonico va a pulire in profondità, ristabilendo il pH ideale. Tra i più scelti troviamo formulati delicati e non aggressivi, sviluppati su base di acque distillate e da estratti vegetali di fiori e piante.

Tonico viso: a cosa serve?

Il tonico rientra tra i prodotti della detersione del viso. Uno step fondamentale per una pelle bella e sana.

Completa la detersione subito dopo i classici latte/creme detergente o acque micellari struccanti.

  • Minimizza i pori dilatati
  • Lenisce in caso di rossori
  • Ristabilisce il ph dermico
  • Inibisce e regola la produzione di sebo
  • Rimuove le impurità

Importante è scegliere quello giusto e soprattutto utilizzarlo nella maniera più appropriata. Sono da evitare (anche se sono ormai quasi in disuso) i tonici su base alcolica in quanto troppo aggressivi per qualunque tipologia di pelle. Da privilegiare, invece, tonici idratanti ma con materie prime ad azione lenitiva, utili per pelli sensibili e delicate, meglio ancora se con un pH tendente all‘acido che vada a minimizzare i pori dilatati e ripulire a fondo pelli eccessivamente seborroiche.

Quando usare il tonico viso?

In una corretta beauty routine, il momento migliore per applicare il tonico è dopo la detersione; che sia con sapone, latte detergente o acqua micellare, va utilizzato al mattino e alla sera, nebulizzato o spalmato prima di applicare contorno occhi, siero o crema, o dopo le maschere viso. La sua funzione principale è di pulire al meglio l’epidermide nello strato più profondo.

Il tonico viso è utile durante molti altri momenti della giornata. Dopo l’attività fisica è utile per lenire, grazie al suo effetto che disinfiamma i rossori; migliora l’effetto e fissa il make up, oltre ad essere uno step obbligato dopo le maschere per il viso.

È consigliato per idratare e dare sollievo anche a chi lavora tanto al pc, per chi ha occhi stanchi e affaticati, e per eliminare il grigiore.

Dove? Tamponato su tutto il viso con dei dischetti o nebulizzato, le formule estremamente delicate sono utili anche sulla zona perioculare.

Il tonico viso va risciacquato?

No, il tonico non va risciacquato.

È fondamentale che non vada risciacquato dal viso; questo perché si rischierebbe di eliminare le materie prime in esso presenti prima che abbiano correttamente agito.

Bisogna invece applicare il prodotto, attendere qualche istante e procedere agli step successivi della tua daily skincare routine.

Ripassiamo insieme gli step:

Mattina

  • Detersione, che sia singola o doppia
  • Tonico
  • Contorno occhi
  • Siero e crema

A sere alterne

  • Maschera o peeling
  • Tonico
  • Contorno occhi
  • Siero e crema.

Da donna e mamma prediligo prodotti smart per ottimizzare il tempo.

Alkemy Tonic lotion racchiude nella versione spray una base di acqua di hamamelis, calendula, camomilla, estratti di aloe e ginseng. Idratante, rimineralizzante e rinfrescante.

Non può mancare nella tua routine!

Carrello

Congratulazioni! Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita Ottieni la spedizione gratuita aggiungendo €30 di spesa!
Non ci sono altri prodotti disponibili per l'acquisto