Aggiungi al carrello Coming soon Non disponibile Acquista Vai al carrello Chiudi il carrello Il tuo carrello è vuoto Continua a navigare qui

I segreti della microalga Klamath: il supercibo più potente al mondo, a disposizione della tua pelle

Postato da Debora Cantarutti

Comparsa sulla Terra circa 3 miliardi e mezzo di anni fa, la microalga verde-azzurra Klamath – Aphanizomenon flos aquae – o “invisibile fiore d’acqua”, ha origini antichissime e un profilo di nutrienti e di molecole accessorie di indiscutibile valore biologico, il cui ruolo è stato ripetutamente confermato dalla ricerca scientifica moderna.

Da diversi decenni ne viene consigliato l’utilizzo sotto forma di integratore perché, a differenza di altre microalghe, crescendo in un lago di acqua dolce – l’Upper Klamath in Oregon – risulta essere estremamente sicura anche nei soggetti che non tollerano apporto di sodio o di iodio marino. Ricchissima di vitamine del gruppo B, non solo aiuta ad attivare i sistemi enzimatici alla base della produzione di energia a livello mitocondriale, ma supporta al contempo l’attività del sistema nervoso, rendendola indispensabile in coloro che sono stanchi e affaticati da stress prolungato.

Il profilo nutrizionale unico nel suo genere della Klamath fa sì che il contenuto di sali minerali e oligoelementi rari supporti in modo specifico i sistemi di difesa della pelle, anche quando utilizzata in forma topica. Tra i minerali rari di cui la Klamath è ricca troviamo, per esempio, lo zinco che, se assunto per bocca, aiuta a controllare la fame nervosa e ad attivare al meglio le difese organiche attraverso la stimolazione del sistema immunitario. Applicata sulla pelle è un agente antibatterico che favorisce i processi di cicatrizzazione.

In tutti i trattamenti delle linee alkemy ES nutricosmetica ed EQ dermoattivi la microalga Klamath è presente in concentrazioni elevatissime. 

Una tecnologia antica per stabilizzare una microalga viva

Il massimo potenziale nutritivo per la pelle sulla quale vengono applicati i trattamenti: un risultato eccezionale che alkemy riesce a ottenere adoperando una metodologia unica, che arriva da molto, molto lontano.

Le tecniche alchemiche e spagiriche preservano tutti i 20 aminoacidi, che forniscono localmente le sostanze necessarie a sostenere la sintesi di cheratina, la formazione di collagene e di elastina. Il betacarotene, di cui la Klamath è ricchissima, funge da schermo contro l’azione dannosa dei raggi ultravioletti e, in quanto precursore della vitamina A, coopera alla risoluzione degli stati acneici e delle problematiche a carico della pelle. Ma ciò che la rende davvero unica sono le ficocianine, speciali pigmenti dalle comprovate attività antiossidanti e antinfiammatorie. La sinergia della clorofilla e dei bioflavonoidi consente di attivare i processi di riparazione cutanea e di ridurre rughe precoci e piccole cicatrici.

La ricchezza di acidi grassi essenziali, in una giusta proporzione tra omega 6 e omega 3, aiuta a diminuire i sintomi legati agli stati desquamativi, agli eczemi e alla psoriasi. Circa il 50% del contenuto di acidi grassi presenti nella microalga Klamath è costituito da acido alfa-linolenico (omega 3).

Le formulazioni di alkemy contengono un tesoro di sostanze ricche di nutrienti, che cooperano tra loro a creare trattamenti davvero unici. L’assorbimento è rapidissimo, non rimangono tracce di untuosità e fin da subito la pelle appare più distesa e idratata.

Da poco un gruppo di ricercatori giapponesi ha individuato nella microalga Klamath il Fattore di Crescita Cellulare, conosciuto anche come Cellular Growth Factor o CGF, che attraverso l’applicazione sulla pelle stimola il differenziamento cellulare e consente al contempo di allungare la vita delle cellule presenti, soprattutto dopo danni per stress ossidativo.

Tutte queste straordinarie proprietà si trovano racchiuse nella linea di nutricosmetica alkemy ES, l’alternativa alla cosmetica tradizionale per viso e corpo, e in alkemy EQ dermoattivi, la soluzione naturale alle problematiche di pelle, circolazione e articolazioni.

 

Debora Cantarutti

Divulgatrice scientifica, consulente nutrizionale esperta di nutraceutica e nutrigenomica. Docente per Sapere Academy (Milano) e ricercatrice indipendente Superfoods.  Master in Nutrizione Metodo Molecolare. Ideatrice e responsabile del progetto Scienza&Gusto. Socia del GSA, Giornalisti Specializzati Associati di Milano. 

È membro attivo del progetto Quartieri Tranquilli ideato da Lina Sotis, dove presta attività di consulenza ai cittadini per promuovere il corretto stile di vita in ambito nutrizionale. Relatrice nei showcooking organizzati per Expo 2015 e per la Milano Food Week.



Leggi anche

← Post meno recenti Nuovi post →