Aggiungi al carrello Coming soon Non disponibile Acquista Vai al carrello Chiudi il carrello Il tuo carrello è vuoto Continua a navigare qui

Prevenire l’acne e le altre problematiche della pelle con l’alimentazione: la guida definitiva.

Postato da Debora Cantarutti il

Talvolta le imperfezioni della pelle (acne, foruncoli, dermatiti) non sono  presenti solo nel corso dell’adolescenza, ma possono fare la loro comparsa anche in altre fasi della vita. La prevenzione comincia dalle scelte che facciamo a tavola; il più delle volte l’alimentazione seguita dalle persone affette da questo tipo di problematiche è spesso carente di nutrienti essenziali e al contempo troppo ricca di grassi e zuccheri.

rimedio ance

In generale la dieta di chi soffre di dermatiti o foruncolosi dovrebbe comprendere cereali integrali (è importante verificare in ogni caso che non vi siano intolleranze o disturbi legati alla sensibilità al glutine), frutta e verdura fresca, legumi. Nello specifico, vi sono alcuni cibi che si sono dimostrati particolarmente efficaci per la prevenzione e la riduzione della sintomatologia infiammatoria tipica delle pelli affette da foruncoli e dermatiti.

PESCE, SEMI DI LINO, SEMI DI CHIA

Questi alimenti si caratterizzano per l’elevato contenuto di grassi Omega 3, acidi grassi dall’elevato potere antinfiammatorio, utili nel trattamento delle diverse problematiche a carico della pelle – non solo acne, ma anche orticaria ed eczemi.

Tra i pesci, prediligete il salmone selvatico, cucinatelo per pochi minuti e accompagnatelo a un’abbondante insalata verde di spinacini freschi e soncino che, grazie all’elevato contenuto di folati, clorofilla e fibre, concorrono a fornire vitamine del gruppo B, magnesio e sostanze antinfiammatorie attive sul DNA cellulare.

I semi di lino possono essere consumati interi o macinati al momento: ne basta circa un cucchiaio al giorno in uno yogurt a colazione, oppure distribuiti su macedonie di frutta o nelle insalate.

I semi di chia, il cui consumo risale alla cultura Maya e Azteca per la loro naturale capacità di aumentare l’energia, sono un superfood ricco di macro e micronutrienti, Omega 3, vitamine, proteine, sali minerali, antiossidanti e aminoacidi. I semi di chia contengono, a parità di peso, 5 volte più calcio del latte, più ferro degli spinaci, più fibra della farina di avena, più potassio delle banane. Possono essere incorporati in tutti i pasti senza modificarne il sapore e a contatto con i liquidi sono in grado di assorbire fino a 10 volte il loro peso trasformandosi in una sostanza gelatinosa che, una volta ingerita, fornisce idratazione al corpo e senso di sazietà. Il gel che si forma è in grado di promuovere l’eliminazione di scorie e tossine presenti nell’intestino, migliorando al contempo la stitichezza e il colon irritabile e formando uno strato protettivo sulla parete intestinale. Nei semi di chia ci sono tutti gli aminoacidi, compresi quelli essenziali, vale a dire quelli che il corpo non riesce a sintetizzare e deve, quindi, introdurre necessariamente dall’esterno tramite l’alimentazione.

alkemy


GERME DI GRANO E SEMI

Questi alimenti sono ricchissimi di zinco, oligoelemento che sembra essere particolarmente utile a ridurre gli effetti dell’acne. Ne sono ricchi i cereali integrali, i legumi e le noci. Le noci del Brasile e le mandorle sono invece ricchi di selenio che, come lo zinco, è un oligoelemento particolarmente utile alla salute della pelle, oltre che un potente antiossidante. Ne bastano 2-3 al giorno.

FRUTTA E VERDURA SOTTO FORMA DI CENTRIFUGATI O SUCCHI FRESCHI

Le centrifughe e i succhi freschi che combinano frutta e verdura sono utilissimi perché contengono sostanze antinfiammatorie: gli alimenti arancioni e rossi si caratterizzano per l’elevato contenuto di betacarotene. Le verdure a foglia verde svolgono effetti disintossicanti, mentre i frutti di bosco contengono importantissimi fitonutrienti utili a proteggere la pelle dall’aggressione dei radicali liberi e dagli effetti dalle radiazione solare.

Tra tutti i frutti è consigliabile un consumo regolare di mele che, in quanto ricche di pectina, hanno una spiccata azione anti-acne.

alkemy


ALIMENTI RICCHI DI SOSTANZE PROBIOTICHE

Sono gli alimenti che esercitano una marcata azione a livello intestinale, infatti la pelle risente in primis dell’equilibrio dell’ecosistema intestinale. Tra i cibi da privilegiare ci sono lo yogurt (senza zuccheri aggiunti), il kefir, la zuppa di miso, le verdure fermentate come i crauti e il tempeh.

RIDURRE DRASTICAMENTE I CIBI AD ALTO INDICE GLICEMICO O RICCHI DI GRASSI

In caso di acne bisognerebbe ridurre il consumo di zucchero, che come sappiamo si trova nascosto in molti alimenti e bevande di uso comune. Acidificante e infiammatorio, questo alimento è particolarmente nocivo per l’acne, soprattutto se raffinato.

Vanno ridotti drasticamente tutti gli alimenti che provocano un picco di livelli di zuccheri nel sangue. A questa situazione, infatti, il nostro corpo reagisce utilizzando degli ormoni e facendo salire l’infiammazione che favorisce l’acne. Ridurre, quindi, al minimo cereali raffinati, alimenti trasformati, ecc.

Alcuni studi hanno evidenziato un'associazione tra consumo di latte di mucca e acne. Probabilmente ciò è dovuto al fatto che anche il latte è un alimento che alza l’infiammazione, inoltre contiene molti ormoni della crescita che possono favorire l’eccessiva crescita delle cellule della pelle e quindi bloccare i pori. La pelle risente molto del consumo di cibi spazzatura per gli stessi motivi sopramenzionati; questi alimenti, infatti, stimolano eccessivamente gli ormoni e alterano i livelli di zucchero nel sangue. Niente pranzi o cene dai fast food, al bando le patatine fritte.

 

ALKEMY EQ 8.0 FIX CREMA, IL TRATTAMENTO COADIUVANTE DI TUTTE LE PROBLEMATICHE DELLA PELLE

La crema EQ 8.0 FIX contiene microalga Klamath, naturalmente ricca di tutte le sostanze di cui la pelle necessita, sia per mantenere le sue funzioni fisiologiche, sia per difendersi dagli attacchi esterni. Vanta un ampio spettro di vitamine, soprattutto quelle del gruppo B ad azione ringiovanente ed energizzante. Oltre ad avere acidi grassi essenziali, fondamentali per diminuire i sintomi di dermatiti desquamative, psoriasi ed eczemi, ha un elevato contenuto di sali minerali (selenio, ferro, rame, magnesio, manganese e zinco) utili a sostenere i processi enzimatici intracellulari. Contiene, infine, il betacarotene: precursore della vitamina A, utilissima nelle remissione di stati acneici.

È presente l’oleolita spagirico di calendula, i cui calcoli triterpenici sono in grado di inibire i processi infiammatori, mentre le mucillagini conferiscono funzionalità emolliente, lenitiva e rinfrescante migliorando l’equilibrio di idratazione cellulare.

La viola tricolor e la bardana, oleoliti spagirici, svolgono marcata azione depurativa, trovano impiego nell’acne giovanile, nelle forme papulo-pustolose, nell’eczema e nella psoriasi. Nello specifico la bardana, contenendo inulina con azione simil-penicillina, esercita attività antibiotica.

Nella formulazione della crema ALKEMY EQ 8.0 FIX sono stati inseriti anche l’oleolita spagirico di lavanda e di issopo, che esercitano moderata attività antibatterica, antimicrobica e al contempo antinfiammatoria.

Nelle forme più gravi e ribelli, per ottenere il massimo dei benefici può essere utile associare per uso interno ALKEMY EN 5.0 FIX, integratore alimentare a base di estratti vegetali macerati spagirico-alchemici. La formulazione combina la presenza dei gemmoderivati di cedro del Libano (depurativo e coadiuvante in tutte le affezioni a carico della pelle), noce (svolge spiccata azione antibatterica e antinfiammatoria, rimedio di prima scelta nelle afte della bocca), segale (disintossicante epatico e utile nel trattamento della psoriasi), olmo (regolarizzante delle ghiandole sebacee), limone (potente antisettico, dermopurificante, tonico e attivo sulle macchie cutanee), platano (trova impiego nell’acne giovanile recidivante) e infine la betulla bianca (grazie al salicilato di metile stimola la funzionalità renale e pertanto supporta il drenaggio e la depurazione).

L’integrazione per uso interno di ALKEMY EN 5.0 FIX prevede 25 gocce 2 volte al giorno, a digiuno, in mezzo bicchiere d’acqua.

alkemy 5.0 8.0

Clicca qui per scoprire i due trattamenti: EN 5.0 FIX ed EQ 8.0 FIX

 

Debora Cantarutti

Divulgatrice scientifica, consulente nutrizionale esperta di nutraceutica e nutrigenomica. Docente per Sapere Academy (Milano) e ricercatrice indipendente Superfoods.  Master in Nutrizione Metodo Molecolare. Ideatrice e responsabile del progetto Scienza&Gusto. Socia del GSA, Giornalisti Specializzati Associati di Milano. 

È membro attivo del progetto Quartieri Tranquilli ideato da Lina Sotis, dove presta attività di consulenza ai cittadini per promuovere il corretto stile di vita in ambito nutrizionale. Relatrice nei showcooking organizzati per Expo 2015 e per la Milano Food Week.



Leggi anche

← Post meno recenti Nuovi post →