Aggiungi al carrello Coming soon Non disponibile Acquista Vai al carrello Chiudi il carrello Il tuo carrello è vuoto Continua a navigare qui

La dieta ideale per proteggere il microcircolo sanguigno

Postato da Debora Cantarutti

Ogni area del nostro organismo è attraversata da una vasta rete di arterie, vene e capillari. All’interno dei vasi sanguigni circola il sangue e attraverso di esso vengono trasportati l’ossigeno e tutti i nutrienti assunti con l’alimentazione in tutti i vari organi e tessuti del nostro corpo.

Il rallentamento della circolazione sanguigna, che può essere di lieve entità in alcuni casi e manifestarsi come leggero intorpidimento a livello degli arti inferiori, può accompagnarsi a gonfiore, talvolta dolore e nei casi più gravi portare alla formazione delle vene varicose.

Alla base dei problemi circolatori possono concorrere differenti cause: in primis inadeguata attività fisica, sovrappeso, cattiva alimentazione, fumo. Il movimento fisico è di fondamentale importanza, pertanto è consigliato camminare a passo spedito almeno 30-45 minuti al giorno.

Anche le scelte che operiamo a tavola, in casa o fuori casa, sono essenziali per influire positivamente sul nostro apparato circolatorio.

 

Vediamo in dettaglio quali cibi sono indicati per proteggere la circolazione sanguigna e svolgere al contempo una marcata attività antinfiammatoria.

  • Mirtilli, ribes, more: contengono le antocianine, molecole in grado di mimare le condizioni di digiuno e di agire favorevolmente sull’espressione dei geni dell’invecchiamento. Alcune ricerche hanno sperimentato che circa 300 grammi al giorno di frutti blu-viola e rossi, nella dieta di soggetti obesi, siano in grado di ridurre i livelli di colesterolo LDL. Tale azione favorisce il rafforzamento  della struttura di tutti i vasi sanguigni, migliorandone l’elasticità delle pareti.

  • Uva: oltre alle antocianine, contiene anche i flavonoidi, molto utili per l'eliminazione dei radicali liberi che attaccano e danneggiano le cellule del nostro organismo.

  • Avocado: è ricco di grassi monoinsaturi, che aiutano a controllare il rischio di ipertensione, preservando il nostro cervello dai rischi di questa malattia. Grazie alla naturale ricchezza di acidi grassi, l'avocado assicura l’assorbimento di vitamina K e delle vitamine liposolubili presenti nelle verdure a foglia verde scura come gli spinaci, la bietola o il cavolo nero.

 

  • Arance e limoni: è noto che gli agrumi sono ricchi di vitamina C e polifenoli, elementi che tonificano i vasi sanguigni e contribuiscono al contempo all'eliminazione dei radicali liberi. La vitamina C è fondamentale per la sintesi del collagene, proteina che svolge effetti strutturali e di sostegno non solo dei vasi sanguigni ma di tutto il derma.

  • Salmone: ricco di acidi grassi Omega-3, essenziali per la salute del sistema cardiocircolatorio. Si consiglia sempre il consumo di salmone selvatico, rispetto a quello d’allevamento, per evitare di ingerire una quantità considerevole di mercurio o di altri metalli pesanti.

  • Semi di zucca: contengono molta vitamina E, che previene i coaguli di sangue, mantenendo libero e scorrevole il flusso sanguigno.

     

    • Cioccolato fondente: ha spiccate proprietà antiossidanti e stimolanti, grazie alla percentuale di caffeina in esso contenuta, che stimolano le endorfine, favorendo il buonumore. Contiene anche flavonoidi, che riducono il rischio di infarti e attacchi di cuore.

    • Zenzero: nella medicina cinese è considerata una spezia miracolosa, per le sue numerose proprietà. Infatti è molto utile per il sistema cardiocircolatorio: sia come tonificante dei vasi che come digestivo, analgesico e anti congestionante. È, inoltre, un valido aiutante per contrastare l’invecchiamento. La medicina asiatica considera da secoli lo zenzero come una spezia "calda" che stimola la circolazione, contrasta il vomito, ha effetto spasmolitico, è antisettico e antigonfiore. La cultura cinese considera la radice dello zenzero, contenente olio essenziale, amido e gingeroli, un efficace elemento Yang, che rafforza le energie maschili del fuoco e della vitalità.

    • Tè Tamari Bancha: è un tè ricco di calcio e ferro, con spiccate  proprietà digestive, ricco di vitamine A e C e niacina. Bere una tazza di questo tè è una buona abitudine, utile per alleviare la fatica e stimolare la circolazione.

       

      In generale, quando la nostra dieta è ricca di pane, pasta, zuccheri raffinati, amidi a veloce assorbimento, grassi saturi ed insaturi, favorisce l’instaurarsi della cosiddetta acidosi. Con questo termine si indica un eccesso di tossine nel sangue che porta allo sviluppo di numerosi problemi, tra cui: colite, gastrite, candidosi, cellulite, sovrappeso e stanchezza. Il consumo di frutta e verdura, ricche di minerali, vitamine e antiossidanti è invece particolarmente raccomandato per mantenere la nostra circolazione attiva e i nostri capillari forti.

      Debora Cantarutti

      Divulgatrice scientifica, consulente nutrizionale esperta di nutraceutica e nutrigenomica. Docente per Sapere Academy (Milano) e ricercatrice indipendente Superfoods.  Master in Nutrizione Metodo Molecolare. Ideatrice e responsabile del progetto Scienza&Gusto. Socia del GSA, Giornalisti Specializzati Associati di Milano. 

      È membro attivo del progetto Quartieri Tranquilli ideato da Lina Sotis, dove presta attività di consulenza ai cittadini per promuovere il corretto stile di vita in ambito nutrizionale. Relatrice nei showcooking organizzati per Expo 2015 e per la Milano Food Week.



      Leggi anche

      Nuovi post →